lunedì 19 gennaio 2009

ancora cinema, ancora lumiere


Riepiloghiamo.
L'esperienza con l'imbrattatele al cinema lumiere di Pianezza la ricordate vero? Per chi ha poca memoria o era distratto cliccate qui.
Poi c'è stata la serata del bambino con il pigiama a righe, multisala di Moncalieri, donnette quasi al completo con l'emogirl e l'imbrattatele. Proiezione iniziata con mezz'ora di ritardo o forse più perchè dopo averci propinato musica a iosa, qualcuno si è alzato ed è andato a protestare, il bello è che nel box di comando della multisala pensavano che avessimo problemi di audio.. risistemato il tutto il film è partito, grosso applauso dai circa trenta presenti (cinque dei quali eravamo noi). Dopo forse neanche cinque minuti si spengono sia l'audio che il video, a quel punto risata seguita da fischi. Neanche allo stadio saremmo riusciti a fare di peggio.
Riparte la proiezione e riusciamo ad arrivare alla fine, quasi senza lacrime. La shoa è storia purtroppo nota, il punto di vista era rovesciato stavolta. La storia era guardata con gli occhi e l'anima di una famiglia tedesca, il cui capofamiglia era un comandante delle ss.
Ieri due donnette e un'amica decidono di fare il bis del cinema lumiere sempre di Pianezza, l'obiettivo è vedere le sette anime. Lo ammetto, non avevo letto nulla in merito, quindi sono entrata nella sala ignorando una benchè minima trama.
L'unica cosa della quale ero a conoscenza era quella che il protagonista sarebbe morto, anzi sarebbero morti entrambi. Entrambi chi? Questo la maschera che ci ha staccato i biglietti non l'ha detto perchè il film lo ha guardato sua sorella, che gli ha raccontato di avere consumato un pacchetto intero di fazzoletti.
Vi sembra normale che una che per una volta evita di leggere recensioni e quant'altro debba venire a scoprire il finale, che poi è anche l'inizio, della storia, dalla maschera del cinema?
Lento, posso soltanto dire che l'ho trovato delittuosamente, disperatamente lento. La sceneggiatura è sapiente ed emozionante.
Will Smith ha un gran bel fisico

7 commenti:

Patty ha detto...

Questo film era nella lista di quelli da vedere. Che faccio? mi astengo oppure vado ugualmente e minacchio la maschera se apre bocca?

Minu ha detto...

se non hai fretta è un bel film, emozionante e delicato..
lui muore ma ti avverte nella prima scena del film!
minacchia pure la maschera neh?

RED ha detto...

... mi sembra di rivedere l'ormai nota pubblicità di Fiorello e quello stordito di Bongiorno ... TANTO ALLA FNE MUOIONO TUTTI E 2 ... ihihih

Camu ha detto...

Premesso che io continuavo a chiamarlo Settimo Cielo....nella prima mezz'ora non si è capito nulla....ad un certo punto io e l'amica delle donnette, nonchè mia amica da 20 anni,ci guardiamo e capiamo come sarebbe finito il film alchè è iniziato il no no non dirlo lo dico prima io ...io...io intanto Minu non ci poteva credere che sarebbe finito come dicevamo noi!!!!aspettate che esca in DVD almeno risparmiate qualche eurino!!!!

Minu ha detto...

sostanzialmente sono una romanticona.. sogno sempre il lieto fine. Ad un certo ho anche pensato che per ricongiungere i due cuori lei sarebbe annegata nella vasca.

Princi ha detto...

Secondo me bellissima la regia, il racconto per immagini (anche se la prima mezz'ora è tragicamente incomprensibile) mi piace molto. Ho solo due domande che mi frullano nel cervello dall'uscita del cinema: è necessario dover espiare una colpa per essere generosi? è generosità SOLO se estrema? Secondo me, il più coraggioso e generoso è l'amico!

Minu ha detto...

Sì Princi anche a mio avviso. Gli è stato affidato un compito enorme, che schiaccerebbe qualsiasi persona