domenica 8 febbraio 2009

un ponte per rilanciare l'economia


Oggi domenica di febbre, telefonata di mia madre "guarda il primo, parlano di lavoro, io non capisco granchè potrebbe interessarti".
Accendo recalcitrante e mi ritrovo dentro un salotto di gente pagata dal primo ministro. Pontificano sulle ultime norme del governo, sul bonus delle auto, sugli sgravi fiscali legati all'acquisto degli elettrodomestici salvo ristrutturazione, sulla social card (sempre quella sgrunt!) e poi in ultimo ma non ultimo sul fatto che b...erlusconi abbia decretato che la prossima mossa sarà l'apertura dei lavori del ponte sullo stretto.
Io giuro non voglio riempire il blog di parolacce, e magari non capisco neanche del tutto quello che significa costruire un ponte, ma che possa salvare l'economia io proprio non ci credo.
Non ci credo perchè sarà subappaltato ad aziende in odore di mafia, chi ci lavorerà saranno extracomunitari con paghe da fame e soprattutto non ci saranno tutele per la loro salute.
Tempo fa un conoscente era riuscito ad entrare nel cantiere della tav per un servizio fotografico che avrebbe dovuto servire per sottolineare la bontà dell'opera. Per potere effettuare gli scatti gli era stato chiesto di avvisare con un certo anticipo e che avrebbero pensato loro con le loro auto ad accompagnarlo nei cantieri... io non aggiungo altro, voi avete già capito.
Grandi opere?
Bleach

10 commenti:

Camu ha detto...

Lascia stare ,fegato ne hai uno solo, meglio conservarlo per tempi più duri.

Anonimo ha detto...

io li aspetto al varco con la tav e, con me, migliaia di cittadini di serie z!!!
Se proprio devono spendere soldi almeno lo facciano per opere utili (vedi acquedotti colabrodo..)

Anna

Samantha ha detto...

Si, le parolacce ci starebbero bene,non ne posso più delle stronzate che spara il nost..mi urta anche scriverlo..del Presidente,delle gaffe, dei decreti ad personam,della social card insieme a tutte le altre iniziative di questo governo.Il caffè della mattina al bar con i 30 minuti di lettura che posso concedermi un paio di volte a settimana, stanno rendendo le mie colazioni alquanto indigeste,meglio spegnere la tv ed evitare di leggere il giornale?! :(

il cuoco ha detto...

Le grandi opere saranno quelle che faranno quando decideranno di sgombrare e andarsene tutti con i loro loschi affari , i loro mafiosi e camorristi.
Con tutti i leccapiedi e i Veltronini
dormienti.
Quella sarà la pi grande e meravigliosa opera di tutti i tempi.
Ciao il cuoco

Minu ha detto...

@camu
non sono d'accordo, il ponte interessa anche te, lo paghi anche se vivi a 1000 e più chilometri di distanza. Il ponte è strettamente collegato alla tav. Ricordi il patto di mutuo soccorso?

@anna
lo so che tu li aspetti al varco, lo abbiamo sempre fatto. Ricordi la grande marcia del novembre 2005, quella in cui tu eri in ospedale a susa ricoverata ed operata, e gran parte dei medici e del personale infermieristico era mobilitata per il no?
Quello che mi sorprende quando sfilo per manifestare il mio dissendo, e che insieme a me, sfilano tutte le categorie di lavoratori, medici con il camice addosso, ingegneri, maestre, anziani, frati e tanti giovani.
La nostra lotta, la lotta di tutti, è apolitica.
Vorrà dire qualcosa?

@samantha
vorrei dirti chiudi il giornale e goditi la colazione, ma proprio non ce la faccio. Occorre essere cittadini informati, oggi più che ieri

@cuoco
sei stato nominato nel blog del gestigas di avigliana con la tua meravigliosa torta all'arancia, con tanto di citazione del tuo blog.
Per il resto come non essere d'accordo con te, la più grande opera sarebbe quella di vederli andare via.. anche se temo che prima o poi lo faranno, esattamente come l'amichetto Craxi, lo faranno quando ci lascerenno in braghe di tela

Camu ha detto...

Minu lo pagheremo ne più ne meno di come stiamo pagando la Salerno- Reggio Calabria da anni e anni..ma al popolo italiano va bene così..a noi l'esperienza non insegna nulla e quindi ci sta bene se ci prendono tutti per i fondelli tanto noi votiamo e rivotiamo sempre le stesse scarpe rotte a destra e sinistra da anni...

Princi ha detto...

Che dire, anche io non mi capacito, ieri sera ho anche visto presa diretta ... sulla scuola! Che orrore, i nostri bambini ... Possibile che alla maggioranza stia bene così?? Dov'è la sinistra???

Il Grande Favollo ha detto...

Spett.li Sig.ri,
come kazzo si fa a costruire il ponte sullo stretto se, per arrivarci, devi prendere il dromedario per attraversare la Salerno Reggio Calabria? I problemi dalle nostre parti sono altri. Vi parlo da abruzzese, regione ritornata a tutti gli effetti nel meridione d'Italia, dopo la messa in pensione di Remo Gaspari.Un giorno mi scontrai con un amico che glorificava gli sbarchi su Marte come una nuova possibilità di evoluzione e di benessere per l'umanità. Gli risposi che la scusa del miglioramento per tutti aveva spappolato le palle: ad uno del Burkina Faso, gli fregava assai di Marte, se non aveva neanche l'acqua da bere...

Maurizio ha detto...

Poi gliel'hanno spiegato dove si mette la chiavetta usb?

Minu ha detto...

ieri, schifani, mentre presiedeva la seduta ha parlato del parlamento come la casa degli italiani.
Ora presidente, mi ha lasciata un po' perplessa, forse lo è stata, in passato. Quando i cittadini potevano scegliere da chi essere rappresentanti, quando da ogni regione uscivano i rappresentati di quella terra, quella poteva essere la casa degli italiano. Oggi, mi consenta, onerevole schifani, semmai è la casa dei partiti o forse dovremmo chiamarla la succursale dell'ucciardone?
con antipatia
minu