sabato 21 marzo 2009

un'altra norma per pochi

Finalmente sta succedendo qualcosa sotto casa mia.
Ho urlato al miracolo. Poi leggendo questa mattina la stampa ho capito.
Antefatto.
Ho acquistato qualche anno fa un piccolo appartamento in un complesso con due scale, una per ricchi e una per poveri.
Quella per ricchi è composta da sei appartamenti, due per piano, con una metratura che va dai 110 mq ai 130 mq.
Quella per poveri, la mia, è composta da 3 appartamenti, uno per piano, di circa 60 mq con un terrazzo enorme e completamente coperto di 35 mq ed uno più piccolo.
Sognavo di inserire una veranda di quelle completamente in vetro, senza profili di alluminio, esistono lo giuro e sono spettacolari.
Ho chiesto il permesso per farlo, il condominio visto il progetto si è dichiarato completamente favorevole, stop dell'amministrazione comunale che mi vieta di chiuderlo in quanto abito in una zona residenziale protetta dal vincolo paesaggistico.
Ora, vorrei farvi vedere cosa c'è al di sotto del mio terrazzo, in zona protetta dal vincolo paesaggistico.
Il costruttore si è riservato due appezzamenti di terreno e il lastrico di un magazzino, sul quale e nei quali ha creato un magazzino dei suoi ferri e mestieri a cielo aperto, ponteggi, draghe, porte di box ormai arrugginite, pale di trattori con tanto di riserva d'acqua putrida ed ammuffita, ethernit e quanto altro.
Ho guerreggiato, in piena solitudine, perchè gli altri condomini si erano arresi ed assoggettati a questa situazione e anche perchè la scala dei ricchi e potenti (potere millesimale) non era toccata da questa visione.
Sono riuscita ad arrivare ad un'istanza di sgombero, alla quale sono seguite delle intimidazioni mafiose. Il costruttore è un calabrese, qui nel mio paese il parere dei clan dei costruttori calabresi è da sempre molto influente nelle stanze del potere.
Al termine indicato sull'istanza nulla.
Solo l'abbattimento di due gabbiotti abusivi. Il resto della ferraglia al suo posto, anzi avvicinata alla terrazza del piano terreno, io occupo l'ultimo piano.
Nessun vigile si è presentato per controllare se lo sgombero fosse stato effettuato.
Busso alla porta dell'ufficio tecnico, nulla.. risposta: "noi provvediamo alle istanze di sgombero al resto pensano i vigili o i carabinieri"
Il comandante dei vigili mi ha liquidata con un "non posso farci nulla, è area privata", si rivolga all'ufficio tecnico.
L'assessore al quale mi ero rivolta per arrivare all'istanza, ha allargato le braccia, affermando di avere le mani legate.
L'amministratore dello stabile, da me maltrattato e strattonato, ha preso un legale e la pratica si sta svolgendo a colpi di marca da bollo.
Questa settimana la svolta, epocale.
Ad oggi gran parte del materiale è stata rimossa.
Oggi sulla stampa i dettagli del piano casa:
  • Chi abita in condominio, potrà ampliare la sua casa?
Sarà molto difficile, se non impossibile. In primo luogo perché bisognerebbe mettere d’accordo tutti i condomini e poi per ovvie ragioni tecnico-costruttive. Anche la chiusura di una veranda modifica l’aspetto esterno del condominio: di conseguenza, basta un solo «no» in asssemblea per impedire i lavori. E poi i condomini confinanti possono opporsi.
  • Se in giardino c’è un casotto, si può farne una vera casetta?
Assolutamente sì: si considera il 20% di aumento di cubatura permesso, e lo si «concentra» nel casotto, che diventerà una dépendance.

Eccolo, il signor DS (non democratici di sinistra, quelli ormai...), sta sgomberando per costruire chissà cosa! All'interno di un'area condominiale, prevedo nuovi mal di pancia della scala dei poveri, praticamente io e forse Valeria.

Per concludere e staccarmi dalla mia vicenda personale, che non so a quanti lettori possa interessare, ma la pubblico lo stesso così libero lo stomaco, ... dico al premier italico silviastro e compagni:

- Avete spacciato ancora una volta il piano casa per una buona intenzione, che avrebbe avvantaggiato il proprietario di appartamento, concedendogli di creare almeno una camera in più nella sua abitazione, poi di fatto ponete dei paletti affinchè non lo possa fare.
Aggiungo un meno male, perchè vedere un palazzo con due balconi chiusi, poi uno scoperto, poi un'altro sì l'altro no, sarebbe stato un bel pugno nello stomaco, ma favorire sempre e solo una sola parte della popolazione è una bella sfacciataggine.

Per ultimo e poi concludo, ieri, la russa, ha dichiarato.. "tutta l'europa sta pensando di copiare il nostro piano casa!!!" -

10 commenti:

Taz70 ha detto...

Già, una bella leggina fatta per costruttori e possessori di villette monofamiliari, insomma per i soliti che hanno i mezzi.
Gli altri rimarranno a guardare il vicino che si amplia la villetta trasformando una veranda in un salone.
Fortunelli loro. Qualcuno potrebbe dire che come al solito, piove sul bagnato.
E pensare che demograficamente ci sono un tot di persone delle fasce economiche medio basse che votano regolarmente PDL.
Che dire..
Ben gli sta!
Se fossi un elettore del PDL adesso sarei furente.

Mi spiace invece per la tua veranda, dopo aver letto di tutta la trafila a cui ti sei assoggettata.

Spinoza ha detto...

Non ti preoccupare, che il PD farebbe esattamente lo stesso.

Comunque, che ti aspettavi da un presidente del consiglio che è anche proprietario di Edilnord? Un'altra vaccata per sé e per i suoi amici.

Minu ha detto...

No, non ditemi che il pd avrebbe varato lo stesso piano casa, non mi rattristate ulteriormente.
Mi illudo chiaramente, basti dire che la giunta che sta governando nel mio paese è di sinistra con una buona parte di indipendenti.
Se questa è la politica dal basso davvero ho i brividi a pensare come possa essere quella a livello nazionale.

Minu ha detto...

@taz70
io non sono solita dare il benvenuto sul blog ai nuovi lettori, o magari a quei lettori che seguono le donnette da un po' ma che ancora non avevano commentato.
Lo faccio ora con taz70 e lo estendo a tutti retroattivamente.
Grazie per la costanza e la pazienza con la quale leggete i miei lunghi post

lasettimaonda ha detto...

Ciao Minu.....prova ugualment a fare un sorriso....oggi è il primo giorno di primavera!Un saluto!Syl

Camu ha detto...

ehm vuol dire che se continuo a far finta di nulla gli oneri di urbanizzazione della mia mansarda si dimezzeranno?allora aspetto a pagare....mi berlusconizzo!!!!

Patty ha detto...

Partiamo dal fondo: tutta l'europa sta pensando di copiare in nostro piano casa. Si, così con tutto quello che hanno su di noi in archivio faranno una bella commedia comica all'italiana.
Lettori del blog, ho avuto l'onore di vedere il famoso costruttore che occupa il terreno sottostante la casa di Minu. Credetemi, chiamarlo costruttore, è un complimento. Per il fatto che piove sempre sul bagnato sono concorde.
Mia figlia ha portato a casa il modulo per la borsa di studio, per i redditi più bassi è previsto un rimborso per libri di testo oppure borsa di stutio statale o regionale. Per chi ha il reddito maggiore oltre alle cose indicate sopra vengono rimborsate le seguenti spese: trasporto, attività integrative, libri di testo e materiale specifico per la didattica.

Pietro ha detto...

mi dispiace, che tu non possa fare alla fine questa veranda in vetro, mi hai pure uncuriosito, vado a vederle in giro sul web

RED ha detto...

... anche in questo caso un ricordo: il racconto in viva voce della Minu, in cui il costruttore è stato "accettato" ad una riunione di condominio ...

Miranda ha detto...

Un costruttore ha sradicato il campo di peschi di fronte a casa mia mettendoci una baracca abusiva per i suoi mezzi e i suoi attezzi e di fianco ci scarica pure i calcinacci. Come sarebbe bello di questi tempi quel campo di peschi... invece debbo godermi la sua discarica a cielo aperto.
Le denuncie non hanno avuto euito non so perchè, forse l'imprenditore ha un santo in paradiso...chissà... Certo è che gli han fatto costruire villette in tutto il paese, arrampicate nei posti più improbabili...