martedì 17 marzo 2009

la scuola: gite e acquisti guidati

C’era un tempo in cui gli alunni non vedevano l’ora di partecipare alle gite.
Mai avrei pensato che le mie figlie un giorno si sarebbero sognate di andare controtendenza.
L’imbrattatele ha aperto la strada, lei è una pioniera.
E’ arrivata qualche settimana fa con il modulo di autorizzazione alla gita. In casa nostra la libera iniziativa è un imperativo, sicché ha compilato lei i campi necessari e sul siete d’accordo o no di prendere parte ad una gita durante la quale si praticherà lo sci di fondo, lei ha apposto una bella croce sul NO. E’ stata irremovibile, complice l’ansia da sci. Nessun dramma alle spalle, non ha mai indossato un paio di sci in vita sua, l’unico sport che adora che abbia il sapore d’inverno, sono i pattini da ghiaccio. Nessuna compagna o compagno che l’abbia condizionata, e su questo non v’era dubbio, abituata com’è a non seguire leggi o mode.
Quindi, lasciando la scuola il libero arbitrio di scegliere per il SI o per il NO, ha consegnato il modulo da me firmato con la croce sul NO.
Quando è tornata a casa era un vulcano in piena attività. Su venti partecipanti, quattro NO. I quattro dissenzienti sono stati messi alla gogna, l’insegnante di educazione fisica ha minacciato di abbassare il voto, poi ha messo loro contro gli altri sedici, aizzati sul fatto che con ogni probabilità non essendoci stato un pieno plebiscito la gita non si sarebbe potuta effettuare. Dopodichè è passata alle parole pesanti, partendo dal termine fagnani.
Io sono notevolmente perplessa, stanca come sono in questo periodo, tutto vorrei tranne intraprendere una lotta con un’insegnante di educazione fisica.
L’imbrattatele non ha mollato, idem gli altri tre. La gita ha avuto luogo con diverse ammaccature, circa tre braccia ingessate e qualche contuso, l’imbrattatele il giorno dell’uscita ha scelto di fare una passeggiata con me.
I quattro dissenzienti continuano ad essere indicati a dito dall’insegnante al cui coro si è aggiunta anche quella d’inglese, entrambe continuano a dire loro di essere senza alcuna giustificazione.
Quando troverò le forze incendierò la scuola.
Tutto questo nella scuola che un tempo eravamo soliti chiamare media inferiore.
In quella primaria di primo grado (ex elementare) la dissidente è la sorella dell’imbrattatele, nonché mia figlia più piccola, nonché fichi&uova.
La gita si svolgerà in un canile.
Premessa, lei adora ogni tipo di animale, nella sua graduatoria: zorba, i cavalli, i gatti, i cani etc etc….
Non vuole prendere parte alla gita perché teme di soffrire troppo nel vederli chiusi in gabbia.
Io non me la sento di spingerla a partecipare, penso che arriverei a casa magonata anch’io, tutto reggo tranne le immagini dei cani rinchiusi in un recinto.
Zorba e prima di lui, Milk, pur essendo dei gatti d’appartamento, per evitare l’effetto gabbia, abbiamo deciso che devono essere liberi di vivere anche all’aperto, la libertà è una nostra filosofia.
Non mi è ancora stato presentato il foglio di autorizzazione alla gita e temo altre rivendicazioni.
Posso dire che sono stufa?
Che dire poi della scuola e la pubblicità?
Prevenzione dentale a scuola, f&u è tornata a casa con almeno tre depliant di un noto marchio di dentifricio e spazzolino, pretendendo di comprare quello indicato dal dentista che ha tenuto la lezione in classe.
Depliant dei libri del sorriso, distribuito dalle insegnanti. Tutto il ricavato verrà devoluto ad una associazione onlus. L’anno scorso mi sono impuntata e non ho voluto che acquistasse alcun libro, unica dissenziente della classe, me lo ha rinfacciato per mesi.
Siamo alle solite, quest’anno lo ripeto non ho forze, lascerò che ne acquisti uno, però mi chiedo, al di là della buona causa, è giusto che si utilizzino i nostri figli per scopi commerciali e non?

8 commenti:

Il Grande Favollo ha detto...

Qualcuno mi è venuto a dire che una grandissima quantità di persone che fanno una scelta, ha ragione su una minima parte di dissenzienti. Io porto ad esempio le folle oceaniche sotto il balcone a Piazza Venezia e quelle in visibilio sotto le svastiche. In questo momento e forse, in tutti i momenti della storia, l'esclusione di chi ragiona con la propria testa e fa delle scelte, è utile alla massa per non pensare troppo agli errori sulle proprie.

Spinoza ha detto...

No ma, voglio dire, una gita in cui c'è da fare sci di fondo l'avrei evitata anche io. Neanche sci alpino, che almeno ti diverti, no, sci di fondo, il più grosso scassamento di marroni dall'epoca del canottaggio. Brr....

E poi: ma davvero fanno questa pubblicità così esplicita a scuola? Schifo. E pensare che l'unica cosa buona della scuola era che la tv è lontana...

Patty ha detto...

La scuola, che incubo!!
Quando i prof si accaniscono contro qualche alunno è veramente stancante. Come già sai emogirl è stata punita con tutti 6 sulla pagella per aver cambiato scuola. In questo mese e mezzo, nella nuova scuola, firmo quasi giornalmente dei nove. Unica pecca francese dove ha un 7 e sai perchè? xkè la prof quando l'ha vista la prima volta ha detto: da come ti vesti e da come ti pettini si vede chiaramente che sei una che non studia!
Che dire? Professori, rilassatevi e fate le giuste valutazioni. Sono d'accordo con l'imbrattatele!!

Grazie per la foto della mia miciotta

Minu ha detto...

@ilgrandefavollo
meno male che siamo utili a qualcuno ;-)
vorrei trovarmi una volta, dico una, dalla parte della folla, così per un'inversione di tendenza del pensare della folla ovviamente

@spinoza
posso dare torto all'imbrattatele e a fichi&uova?
Tra tutte le proposte di gita proprio lo sci di fondo e il canile????!!!!
Schifo, sì è il termine giusto, oltre a disgusto

Minu ha detto...

@piperita patty
tu pensa alla benzina, io porto i fiammiferi

la foto della tua gattina è stupenda, anche quella della legna, andrò a recuperarla e le diamo spazio nel blog se sei d'accordo, ovviamente risposta affermativa

Princi ha detto...

@Minu & Piperita
Fatemi sapere quando organizzate che vi vengo ad aiutare ... che pizza sti somaroni che si spaventano quando uno usa la sua testa e non fa il caprone!!

@Imbrattatele & Fichi&uova
Forza bimbe che siete forti!!

Minu ha detto...

@princi
sai cosa penso? che avresti potuto tranquillamente lavorare con noi nella principi&co spa, c'è una vena sovversiva in te ;-)
nella scuola prima del fattaccio potremmo chiuderci dentro qualche principe e qualche dametta

Princi ha detto...

@Minu
siiiiiiiii!! ... a tutto ...