giovedì 1 ottobre 2009

le tegole del bulldozer, ovvero il vento della valle

E' capitato di nuovo.
Devo imparare ad ascoltare, a chiedere più dettagli prima di rispondere.
Come quella volta del vento.
Un ventaccio forte, ma proprio forte forte, il vento della valle.
Ha soffiato un giorno con una potenza tale da sfilare dal tetto del bulldozer (mia sorella) tutte le tegole, una ad una, come in un domino. Una ha colpito il nonu (il nonno), nulla di grave, solo un grande spavento.
Si era rifugiato durante il domino, dietro ad un pinetto di circa venti anni, si è ritrovato dietro il nulla, il vento lo ha sdradicato e lo ha lanciato in aria come un missile (il pinetto ovviamente, non il nonu).
Sicchè il nonu si è ritrovato senza riparo ed una tegola gli è caduta proprio sulla testa.
Hanno impiegato tutto il giorno successivo a raccogliere le tegole che erano sparse tutte intorno alla casa, qualcuna anche molto lontano..
Una casa scoperchiata non l'avevo ancora vista sicchè per giorni non avevo pensato ad altro che al domino, al tetto, al nonu e alla cuccia del cane rovinata da un pezzo del domino appunto.
Qualche giorno più tardi ho incontrato una maestra di fichi&uova, non la vedevo da tempo.
I soliti convenevoli poi le mi dice "ci è caduta una tegola sulla testa"
Sono rimasta di stucco, d'improvviso ho visualizzato il domino e il nonu.
Ho spalancato i miei occhi già grandi, facendoli diventare due enormi palle e poi ho quasi urlato: "anche nelle vostra casa il vento ha fatto danni? "
Avreste dovuto vedere la sua espressione, mi sto sforzando di tradurla in parole, davvero non ci riesco. Mi ha guardata con l'espressione che si riserva ad un pazzo, anni di rispetto buttati via per una frase articolata usando la mimica facciale
Mi ha risposto diventando del tutto seria: "a mio marito hanno diagnosticato un cancro".
Ho pensato.. al nonu è andata meglio.
Da allora mi sono riproposta di non essere precipitosa.
Fino a questa mattina.
Ma questa è un'altra storia, una delle tante storie che affollano il mondo della minu, di f&u e dell'imbrattatele.

ps: la tegola che ha colpito la testa della maestra Lucia non ha fatto danni irreparabili, il marito gode oggi di buona salute, per fortuna

2 commenti:

RED ha detto...

Bellissima questa scena !!! mi sono immaginata l'espressione della maestra ... sto ancora ridendo !
Prima o poi ci racconterai il nuovo episodio a cui fai riferimento ad inizio post ?

Lu ha detto...

Stavo soffocando una risata bestiale..ma arrivato in fondo, mi sono reso conto che la potevo liberare. E ho riso finchè ne avevo!
Ma sai che alle volte hai una vis comica fuori dal comune?!?
A questo punto, aspetto di leggere l'avventura successiva! ;->

Buone cose a tutt'e tre..
Lu.