domenica 12 aprile 2009

Il signor Ueilà


Strana la vita, oggi che si celebra la resurrezione è anche giorno di morte.
Il signor Ueilà-marco-che-mi-dici ha scelto la notte di pasqua per salutare i figli e i parenti. Il signor Ueilà è abruzzese e vive da tanti anni nella bella Avigliana.
Anche lui ha avuto il suo calvario, lo ha trascorso borbottando come sua abitudine.
Buona Pasqua anche a te, signor Ueilà.










Giuliana Cusino su ceramica raku, 2005

5 commenti:

monteamaro ha detto...

Ogni cosa ha il suo contrario cara luz,
buio e luce, bene e male, odio e amore... vita e morte.
E se è vero che c'è un tempo per ogni cosa, è anche vero che la morte sfugge e si fa beffa di questa regola.
Non ci sono sconti nè campagne promozionali, o tessere per accumulare punti regalo, c'è un unica chiamata a cui bisogna rispondere...presente!

A ben vedere però,
il signor Ueilà-marco-che-mi-dici,
un regalo l'ha avuto e anche bello:
E' il tuo post.
Tanti salutano la vita senza lasciar traccia, presenze che diventano come per magìa, assenze.

Tu invece l'hai presentato a noi, e la magìa è che il signor Ueilà-marco-che-mi-dici, continuerà ancora per un pò ad esistere.
Un bel pensiero, brava luz.

Minu ha detto...

solo una cosa... io non sono luz ;)

monteamaro ha detto...

Cara Minu, non prendertela, volevo farti un complimento, e invece....
Beh, mi aspetto il tuo perdono.
Abbracci al quadrato.

Minu ha detto...

Grazie per l'abbraccio al quadrato, nessun perdono perchè ci ho riso sopra, grata per avermi chiamata luz della quale ho grande simpatia :))

RED ha detto...

... strana la vita ... e anche la morte ...
il pomeriggio di Pasquetta l'ho passato a Savigliano, dando l'ultimo saluto alla mia cugina più anziana (60 anni). Pensa, era figlia della 1° sorella di mio papà: quando è nata, 2 suoi zii dovevano ancora nascere ... stranissimo, vero? ... ma sono storie e famiglie di altri tempi ... e cmq un infarto se l'è portata via sabato mattina ... anche qui, morte e vita ...