venerdì 7 novembre 2008

NO TAV - NO FARE ... WE CAN


sabato 6 dicembre 2008 - ritrovo ore 14,30 Stazione FS di SUSA



Occorre segnare sul calendario questa data ed esserci, perchè abbiamo imparato dal recente passato che insieme we can

In questi mesi si sono susseguite centinaia di dichiarazioni da parte di esponenti del governo, dei sindaci e politici di ogni grado e del "buon" Virano.Tutti hanno qualcosa da dire sulla Torino-Lione e tutti sostengono che in Val di Susa (e non solo) la popolazione non è più contraria alla costruzione di una nuova linea ferroviaria.

Le proteste della popolazione continuano e non vengono ascoltate. Le tante ragioni del NO TAV non sono mutate in questi anni e nessuno le ha ancora smentire.

E per ben sottolineare il nostro NO alla costruzione di una nuova infrastruttura ferroviaria nei nostri territori occorre che ritorniamo uniti e compatti in piazza. Basta sperpero di denaro nelle opere inutili e dannose per l'ambiente e per la salute.

Il movimento che ha segnato una pagina importante della nostra recente storia ritornerà a fare parlare di se, ci chiameranno facinorosi, sfaccendati ..e forse useranno appellativi per più pesanti, ma la popolazione della valle ha dimostrato di avere spalle sufficientemente larghe per passare sopra ogni tipo di insulto.
Deve essere chiaro a tutti, a partire dagli Enti Locali fino alla Comunità Europea, che dal 2005 non è cambiato nulla e che contrasteremo come allora ogni tentativo di sondaggio o inizio lavori. Questa è un'occasione in cui non è possibile delegare. Ognuno deve fare la propria parte, non solo partecipando al Corteo NO TAV, ma anche divulgando l'iniziativa e spiegandone le ragioni.
Il tracciato della nuova linea Torino-Lione è deciso. Il progetto preliminare è in corso d'opera. I finanziamenti vengono sollecitati ad ogni occasione.
NON ASPETTIAMO LA PROSSIMA MILITARIZZAZIONE DEL TERRITORIO PER SCENDERE IN STRADA !!

Lo slogan storico era "Fermarlo è possibile. Fermarlo tocca a noi"Bene, nel 2005 lo abbiamo fermato. E insieme lo fermeremo ancora.

Io aggiungerei, presa dall'onda di entusiasmo dell'elezione di Obama:

STOP TAV? ALL TOGETHER WE CAN STOP IT

6 commenti:

minu ha detto...

6 dicembre 2005 a Venaus la polizia ha attaccato la popolazione nel sonno, due giorni dopo la stessa popolazione maltrattata e malmenata è scesa in piazza e ha riconquistato Venaus.
Tre anni dopo si ricompatta e lancia il suo urlo di battaglia... A SARA DURAAAA

minu ha detto...

http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=272864

andate a leggere cosa scrive felice manti de il giornale.. che razza di gente questo popolo no tav....

Dual ha detto...

Ciao gironzolavo nei vari blog..ed eccomi qui ti lascio un salutino e ti auguro una buona domenica!!

RED ha detto...

Grande Dual ... minu fatti un girno nel suo blog ... è mitico !
ciaooooo

camu ha detto...

Ieri sera ho intravisto di corsa la puntata di Che tempo che fa e ho notato che quando Mercalli finiva di snocciolare i numeri del sottodimensionamento della linea esistente, immediatamente Fazio teneva a sottolineare che quelli erano "solo dati" e che OVVIAMENTE non c'erano prese di posizioni!!!!!la trasmissione e' carina per gli ospiti però ogni tanto anche lui e' veramente servo del potere!!!!!

minu ha detto...

non appena troverò il video dell'intervista di mercalli lo inserirò nel blog
Io ho smesso di guardare "con piacere" che tempo che fa dall'intervista di travaglio.