lunedì 6 luglio 2009

la migliore litigata

Esterno, giorno, lago
tre bambini, quattro anni forse anche meno
strega tocca color

la migliore litigata alla quale abbia mai assistito.
La bambina con la gonna corta di jeans litiga con due compagni di gioco.

bimba gonna corta jeans: "non ci siamo, questione di regole"
compagno di giochi: "macchè regole, sei tu che non le conosci, quando mi catturi basta che un altro mi tocchi ed io torno in libertà"
bimba gonna corta jeans: "in che razza di paese vivi? questa regola non esiste, secondo me te la sei inventata tu, quando ti catturo tu sei fuori dal gioco e basta"
compagno di giochi: "in che razza di paese vivo? guarda sei tu che ti stai inventando le regole, perchè le mie regole arrivano dalla mia maestra, e la mia maestra capirà qualcosa più di te o no?
bimba gonna corta jeans: "la tua maestra te lo ha detto per accontentarti, perchè tu devi essere uno che piange sempre... e adesso mi avete stufata, io con voi non gioco più!"
mamma della bambina con gonna corta in jeans interviene per rassenerare gli animi che si stanno progressivamente scaldando..
bimba gonna corta jeans: "non ti ci mettere di mezzo per favore, questi vivono in un paese che non rispetta le regole e io con loro non ci gioco!"

Io non so dove si collocherà domani politicamente la bimbetta con la gonna corta in jeans, qualcosa mi dice a sinistra..

10 commenti:

Disordinedeimedici ha detto...

e si, cara Minu, è andata proprio così.Sono le 4 del mattino e non riesco a dormire; domani ho la gastroscopia (gratuita, perchè è solo accademia fare la biopsia con il mio quadro clinico e sierologico)e sono preoccupatissimo. Non tollero neppure pulirmi i denti con lo spazzolino e questi mi voglio ficcare in gola una sonda. Esperienza mostruosa già provata con il riposizionamento del sondino naso gastrico dopo l'intervento. Che DIO mi aiuti perchè sono allo stremo delle forze.Ciao.

Minu ha detto...

Sono esterefatta caro Fulvio. Ho passato il link del tuo primo post ad una dottoressa giovane della quale ho molta stima e rispetto. L'ho fatto per sensibilizzare una certa classe medica. Lei si è fatta garante di farlo girare presso i giovani laureandi, come un importante integrazione ai tomi universitari. Oggi le invierò la seconda parte. Ti abbraccio, con grande affetto.. se posso.

the muffin woman pat ha detto...

figo.
io al bambino avrei detto
"senti fatti un gioco su misura e giocaci da solo, idiota"
ma poi, chi veniva preso, non diventava strega??

Minu ha detto...

@the muffin woman pat
GASP, GULP.. VERO! Chi veniva preso diventava strega, quindi la bambina con la gonna corta in jeans vive di regole proprie!!

the muffin woman vale ha detto...

a me sta simpatica per come si è imposta:)

il cuoco ha detto...

La bimba sicuramente di sinistra, con la speranza di vedere finire in galera chi è stato preso o condannato, Il ragazzino sicuramente al parlamento con il maestro pronto a far òeggi per non farlo finire in Galera...
Conclusione ragazzina frustrata e incazzata con il mondo perchè c'èsempre qualcuno pronto a farsi delle regole su misura....
Ciao

Pietro ha detto...

le bambine la sanno lunga e intortano i bambini come e quando vogliono, come faranno anche da grandi...

Minu ha detto...

the MUFFIN WOMAN VALEEE?????
Questo è un evento per il blog delle donnette

ps dove eri finita? pensavo fossi un personaggio mitologico

the muffin woman pat ha detto...

hem minu. sono sempre io. è solo che ogni volta che cambio qualcosa nel blog devo entrare con l'account di vale e mi dimentico di uscire.
:)))
vale comunque è viva.
l'ho vista ieri.
oggi la chiamo e la cazzio mi ha fatto innervosire.

Miranda ha detto...

Che dire?
MERAVIGLIOSA!